La mia dieta di eliminazione

magnesioDEFIn primavera e autunno pratico una dieta di eliminazione basata su: frutta fresca , verdure fresche (cerco di evitare pomodori, melanzane e peperoni) di stagione, legumi, spezie, latte vegetale, riso integrale e cereali senza glutine, olio di oliva, pesce fresco (soprattutto pesce azzurro), carne di tacchino e pollo, noci e semi e niente caffè (mi concedo il té verde e qualche infuso o decotto).

Il glutine, i latticini e le uova costituiscono i principali allergeni. Li elimino per un periodo di tempo sufficiente e programmato (da 2 settimane fino a un massimo di 2 mesi) e li reintroduco in modo graduale (in media circa uno ogni 72 ore) uno per volta in una porzione abbondante, per verificare eventuali intolleranze. Procedo in questo modo, perché diffido di molti test per le intolleranze pubblicizzati oggi, che hanno una scarsa valenza scientifica e sono molto costosi.microflorDEF

Elimino anche lo zucchero. Il consumo eccessivo e regolare di zucchero, infatti, inibisce la capacità del corpo di mantenere alte le riserve di energia.

Cerco di bere almeno 2/3 litri di acqua al giorno.

La mia dieta di eliminazione:

1) riattiva il mio metabolismo;

2) con la reintroduzione graduale dei cibi eliminati mi permette di evidenziare in autonomia e senza costosi -quanto approssimativi!- esami eventuali intolleranze. L’auto-osservazione e la conoscenza di sé sono, infatti, strumenti fondamentali per il mantenimento della buona salute.

pegastressDEFNon si tratta di una dieta ipocalorica bensì di un “regime” disciplinato, ma non occorre fare la fame! Mi organizzo con una lista della spesa e un menu settimanale per programmare dei sostituti agli alimenti eliminati.

Durante la prima settimana assumo un fitoterapico, Labor Villa Stoddard n. 32 “Allium sativum Compositum” che mi è utile come depurativo intestinale, nella quantità di 70 gocce alla sera prima di dormire per 7 giorni.

Durante tutto il periodo di detox assumo Biostrath Elixir al mattino e 1 cucchiaino da tè di magnesio in acqua tiepida alla sera. Biostrath aiuta la capacità di utilizzo dei micronutrienti e il sistema immunitario e il magnesio è utile contro lo stress e la stanchezza.

Quando ho terminato il periodo di eliminazione e sto gradualmente reintroducendo latticini, glutine, uova e qualche zucchero (tipicamente a casa mia uso lo sciroppo di acero e il malto di riso) inizio un ciclo di probiotici come Microflor 8 oppure Pegrastress o i fermenti Bromatech. Successivamente integro con Omega 3 in olio di pesce a distillazione molecolare.

Per mantenere il benessere verifico sempre i miei livelli di vitamina D nel sangue.biostrathDEF

La vitamina D3, è una vitamina liposolubile che favorisce l’assorbimento del calcio, contribuisce a regolare l’equilibrio del calcio e del fosforo ed è essenziale per la salute delle ossa e dei denti. Il sole contribuisce alla produzione di vitamina D3.

Alcuni studi hanno ipotizzato che la vitamina D possa fornire una protezione dal cancro, dall’osteoporosi e dall’ipertensione. Tutte le vitamine liposolubili possono dare effetti collaterali da accumulo, occorre quindi un medico per stabilire i dosaggi di un’eventuale integrazione.

Valori di vitamina normali (sia per uomini che per donne):
•carenza: < 20 ng/mL
•insufficienza: 21 – 29 ng/mL
•sufficienza: 30 – 100 ng/mL

Per potenziare gli effetti di questo detox adotto qualche pratica di idroterapia, che megli ultimi anni è stata riconosciuta dalla Organizzazione mondiale della Sanità come la medicina tradizionale europea.

Effettuo le fregagioni al mattino con una manopola di cotone e oli essenziali agrumati come mandarino, pompelmo o arancio dolce e mi dedico al dry brushing serale con oli essenziali balsamici di Cipresso o Rosmarino. Anche la fangoterapia, una pratica millenaria, può apportare molti benefici all’organismo. L’applicazione dei fanghi, infatti, aiuta a rimuovere le cellule morte e stimolare la produzione di nuove, rinnovando i tessuti e rallentandone l’invecchiamento.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Tags: , , , , , , , , ,

2 Responses to “La mia dieta di eliminazione”

  1. Sara 20/02/2017 at 21:09 Permalink

    Ciao Ema,
    in che dose assumi il biostrath al mattino? E posso chiederti dove lo compri?
    Ho letto sulla confezione che vanno presi 3 cucchiai 3 volte al giorno, ma accidenti con quello che costa finirebbe in fretta!
    Grazie mille
    Bellissimo questo tuo tema condiviso!
    Sara

    • Emanuela Davini
      Emanuela Davini 21/02/2017 at 08:18 Permalink

      Ciao Sara, compro Biostrath in farmacia (di solito lo devo ordinare) e ne prendo un cucchiaio al mattino a digiuno. Dopo 20 minuti, mezz’ora faccio colazione. Grazie a te dell’interesse ai miei contenuti, un abbraccio di cuore

Lascia una risposta


(Required)

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito acconsenti tale utilizzo in conformità con la Cookie Policy Approfondisci

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close