La cottura a vapore con il cestello di bambù

Nella cottura al vapore i cibi non perdono quasi nulla del loro valore nutritivo cioè le vitamine e i minerali, perché la temperatura a cui cuociono è inferiore ai 100°. Non sono necessarie aggiunte di grassi e condimenti, perché gli alimenti conservano il sapore naturale e conservano al meglio il profumo e la consistenza. Inoltre la cottura a vapore non sporca la cucina ed è davvero economica.

Mia nonna cuoceva al vapore con un trucco molto semplice: metteva lo scolapasta metallico con le verdure da cuocere al vapore sopra una casseruola piena di acqua bollente eppoi copriva con un coperchio di alluminio. Oggi ci sono i cestelli in acciaio per pentola a pressione, anche pieghevoli, davvero utili e vere e proprie vaporiere a più piani. Ma dalla cucina asiatica, in particolare cinese, arrivano i cestelli di bambù. Il cestello è elegante e molto scenografico da portare in tavola, inoltre é pratico e facile da usare in cucina!

Ecco come lo uso io:
Il mio cestello di bambù cinese, che vedete nella foto a lato, ha 2 piani misura 21 cm di diametro e ha un coperchio. Per pulirlo prima dell’utilizzo ho usato una spazzola per stoviglie con una pasta di acqua e bicarbonato di sodio. Poi ho fatto un secondo lavaggio con un panno imbevuto di acqua e aceto.
A questo punto ho preso la mia casseruola di alluminio della nonna, che ha un diametro proprio di 21 cm, e l’ho messa sul fuoco con 3 – 4 dita di acqua e i sapori. Poi ho disposto sul fondo di ognuno dei due piani del cestello una foglia di cavolo verza (ma potete usare anche una foglia di lattuga per impedire al cibo di attaccarsi) e sopra una patata a fette nel cestello più in basso e un broccolo in quello più alto. Per essere cotte in modo uniforme, le verdure devono essere tagliate in pezzi uguali, non troppo grandi. Le verdure più dure e consistenti come patate al primo piano, le più delicate sopra. Quando l’acqua ha iniziato a bollire ho disposto i cestelli con il coperchio esattamente sopra la casseruola, facendo aderire perfettamente i bordi. Usando due cestelli sovrapposti ho cotto contemporaneamente le verdure nel tempo di 20 minuti.
Se cuocete al vapore anche il pesce o la carne vi consiglio di acquistare due cestelli e dedicarne uno alle verdure e uno alle carni, perché il bambù è un materiale abbastanza assorbente.
Di solito aromatizzo l’acqua di cottura con sedano, cipolla, carote e prezzemolo, così realizzo anche un gustoso brodo di verdure da usare per altre ricette. In pieno inverno aromatizzo l’acqua con porri e due fette di zenzero, poi la metto da parte e la bevo quando si raffredda, è deliziosa e aiuta a combattere i raffreddori!

Costo di un cestello: 8.50 euro – di solito tra i 6 e 12 euro
Misure: i più diffusi negli empori cinesi sono quelli dal diametro di 15 o 21 cm, ma ne esistono di tante misure, verificate sempre di avere un contenitore adatto a casa prima di acquistare i cestelli in bambù!
Utilizzo: mettere una pentola con 4 dita di acqua sul fornello e sopra disporre il cestello di bambù ben chiuso quando l’acqua bolle. I tempi di cottura variano a seconda delle vivande e dei gusti personali ovviamente. Le combinazioni di cibi da mettere nei vari piani del cestello dovrebbero rispettare la regola del cibo con la cottura tradizionale più lunga nel cestello più basso.
Vantaggi: cucina leggera, salutare, economica
Come si pulisce: con un panno di cotone o una spazzola per stoviglie, aceto o bicarbonato

I miei condimenti preferiti da usare sulle verdure al vapore:
* preparare un’emulsione con 1 cucchiaio di olio EVO, 2 cucchiai di limone, 1 cucchiaino di salsa di soia Shoyu;
* acidulato di umeboshi e gomasio;

Buon appetito!

Tags: , , , , , ,

12 Responses to “La cottura a vapore con il cestello di bambù”

  1. circelagatta 11/02/2014 at 16:55 Permalink

    la cottura a vapore è eccellente, anche per una golosona come me! di solito uso il classico cestellino pieghevole in acciaio, oppure quando uso il bimby c’è un aggeggio apposito per sfruttare il vapore di cottura, ma questi cestelli in bambù sono molto più carini. non si dilatano con l’umidità?

    • Emanuela Davini
      Emanuela Davini 11/02/2014 at 19:21 Permalink

      E’ un mese che lo uso e non si é dilatato per nulla! Certo forse se lo tenessi in ammollo tutta una notte un po’ gonfierebbe, ma con l’uso normale in cucina per ora resiste bene! Ogni giorno faccio qualche verdurina al vapore per il baby.

  2. Tiziana 12/02/2014 at 19:11 Permalink

    Ciao Emanuu:-)
    Io non riesco proprio a trovarlo quel cestello di bambù..grr!
    Ottima e sanissima questa cottura!
    Ciao,un bacione!
    Tiziana

    • Emanuela Davini
      Emanuela Davini 13/02/2014 at 07:05 Permalink

      Davvero?! Qui a Genova si trova in tutti gli empori cinesi…e ce ne sono tanti! Sono sicura che prima o dopo lo troverai :)

  3. Tiziana 13/02/2014 at 15:11 Permalink

    Vero!L’hai sempre detto che a Genova c’è un sacco di cose/negozi :-)
    Io vivo in un paesino piccolo ai piedi di S.Gimignano ed è per questo che non c’è niente..sicuramente se vado a Siena o a Firenze,trovo trovo..^^

  4. MANUELA 11/09/2014 at 16:43 Permalink

    ciao Tiziana, volevo dirti che io l’ho comperato sul sito della Dalani home & living scontato ma il
    problema è che non so usarlo. Veramente l’ho comprato perchè speravo di riuscire a cuocere i ravioli senza che si rimpessero !!!! provero’

  5. elena 11/02/2015 at 11:28 Permalink

    Ciao! Io l’ho comprato proprio ieri all’ipermercato galassia. Costa 12 euro circa. Penso sia un buon acquisto.. tra qualche giorno proverò a cuocere i ravioli cinesi, che con le normali vaporiere in plastica o acciaio si cuocciono male o si rompono. Sapete x caso se sul fondo si possono mettere solo foglie, o se in commercio esistono dei foglietti particolari? Perché non mangio né lattuga né verza, e mi spiace sprecare il cibo….. ;)

    • Emanuela Davini
      Emanuela Davini 11/05/2015 at 11:18 Permalink

      Non mi risulta esistano foglietti particolari, ma se trovassi qualcosa scrivicelo! Comunque puoi chiedere al tuo fruttivendolo di fiducia che ti conservi foglie verdi di scarto per questo uso, grazie ciao

  6. Francesca 25/02/2015 at 12:54 Permalink

    Ciao a tutte, io l’ho appena comprato da Auchan. ..Spero si usarlo presto e spesso.
    Grazie per i consigli.
    Ciao

    • Emanuela Davini
      Emanuela Davini 11/05/2015 at 11:17 Permalink

      Facci sapere come ti trovi! Grazie ciao

  7. Likia 02/01/2016 at 20:06 Permalink

    Ciao, al posto delle foglie di verza puoi usare un foglio di carta da forno, facendo attenzione a lasciare un po di spazio perché possa passare il vapore. Si puo usare anche un piatto , sempre lasciando passare il vapore? Ciao

    • Emanuela Davini
      Emanuela Davini 31/03/2016 at 14:58 Permalink

      Onestamente non credo si possa usare la carta da forno né un piatto..almeno non con il tipo di castino in bambù che vedi in foto. Se provi però facci sapere: c’è sempre da imparare!

Lascia una risposta


(Required)

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito acconsenti tale utilizzo in conformità con la Cookie Policy Approfondisci

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close